Come gestire il ciclo per allenare al meglio la forza

Pochi, piccoli e fatti male. Questo è lo stato dell’arte per gli studi che cercano di indagare sul modo di gestire il ciclo per allenare al meglio la forza.
Intendiamoci, non è che si possa effettivamente cambiare il proprio ciclo mestruale per andare incontro alle nostre esigenze, ma comunque è possibile intervenire sfruttandone al meglio le caratteristiche.

Per farlo, vediamo cosa avviene nel tuo corpo durante un singolo ciclo; perché è vero che il ciclo è qualcosa che accompagna tutte le donne fin dalla più tenera età, ma poche sanno effettivamente cosa succede al loro corpo. E questo invece costituisce la chiave per capire come gestire il proprio ciclo per allenare al meglio la forza.

gestire il ciclo per allenare al meglio la forza

Le fasi del ciclo

Se vuoi gestire il ciclo per allenare al meglio la forza devi capire cosa avviene lungo tutto il periodo. Per quanto riguarda il nostro argomento possiamo distinguere 2 fasi.

La fase luetica è quella che inizia dopo circa 14 giorni dalla comparsa delle mestruazioni e arriva fino alle mestruazioni successive.

La fase follicolare comincia in concomitanza con l’inizio del mestruo e finisce dopo circa 14 giorni, cioè quando inizia la fase luetica.

Queste due fasi hanno una loro particolare funzione nel ciclo e si possono contraddistinguere sotto tanti punti di vista. Ad esempio ciascuna fase è caratterizzata da uno specifico profilo ormonale. E anche se non è ben chiaro quali siano i fattori che determinano un certo tipo di risposta, sta di fatto che la ricerca attuale sta cercando di indagare se esiste una certa influenza o comunque una differente risposta dell’organismo all’allenamento nelle rispettive fasi.

L’allenamento della forza è influenzato dalle fasi del ciclo?

Prima di andare avanti, una premessa. In questo contesto stiamo parlando di come gestire il ciclo per allenare al meglio la forza. Ma cosa si intende per allenamento della forza? Dentro questa definizione rientrano quei programmi che prevedono di usare alti livelli di intensità. Ovvero allenamenti che prevedono sia l’utilizzo di carichi elevati, sia l’utilizzo di metodologie di allenamento che portano ad un buon livello di cedimento muscolare.

Come abbiamo visto, non sembra che la comunità scientifica sia molto interessata ad approfondire questo argomento. Forse perché i primi studi hanno mostrato dei risultati contrastanti. In altre parole ad oggi non è molto chiaro se il ciclo influenzi i risultati quando ci si dedica ad un programma di forza.

Tuttavia, alcuni studi recenti stanno facendo emergere dati molto interessanti. Intanto pare che la forza aumenti in modo più marcato quando viene allenata nella fase follicolare, rispetto a quando ci si dedica a sviluppare questa capacità quando si è nella fase luetica.

Altra cosa ancora, pare che l’allenamento stesso influenzi il ciclo e in particolare il profilo ormonale presente nelle due fasi. Niente di nuovo visto che da anni si sa come le atlete abbiamo spesso problemi con la comparsa regolare del proprio ciclo (amenorrea). Ma questa è una condizione estrema.

Invece un certo cambiamento avviene anche per chi si allena in modo meno intenso rispetto ad atlete professioniste e da questo studio si evince che dopo tre mesi di allenamento la quantità di progesterone che circola nel sangue nella fase luetica aumenta in modo considerevole, cosi come anche il livello di un altro ormone collegato con il ciclo, l’estradiolo. Quest’ultimo, tra l’altro, pare possa influenzare positivamente l’aumento della forza, come si è visto quando è stato usato come trattamento ormonale nelle donne in menopausa.

In soldoni: come gestire il ciclo per allenare al meglio la forza

Ad oggi resta comunque poco chiaro se e quanto le varie fasi del ciclo possano incidere in un modo o nell’altro sul proprio rendimento in allenamento. Se si è alle prime armi forse la cosa migliore da fare sarebbe quella di assecondare piuttosto una propria inclinazione a sottoporsi ad un certo tipo di sforzo in concomitanza con la comparsa delle mestruazioni e dei possibili disagi collegati.

Se invece hai voglia di ottimizzare il tuo impegno, o semplicemente vuoi tentare di gestire il ciclo per allenare al meglio la forza e assecondare una certa predisposizione ormonale indotta dal ciclo stesso, tieni conto che è nella prima fase del ciclo, quindi nella fase follicolare, che il tuo corpo potrebbe essere più predisposto e dunque rispondere in modo più incisivo quando provi a stimolare la tua forza muscolare.

Nel concreto; se ad esempio vuoi seguire un percorso per aumentare la tua performance sulle trazioni alla sbarra puoi pensare di far coincidere il momento più impegnativo con la fase follicolare. Sempre a patto che per te i giorni del flusso e quelli subito a seguire non siano fonte di stress e fastidio. Altrimenti resta sempre valido il fatto che un buon mix di costanza, giusta attitudine e voglia di crescere imparando ad ascoltarsi restano sempre fattori centrali per riuscire a centrare i propri obiettivi.

Comments are closed